Borgo degli Dei e Corona degli Dei

Benvenuti nel cuore pulsante della Costiera Amalfitana, precisamente ad Agerola, dove storia, natura e cultura si fondono in un’esperienza indimenticabile. Nell’articolo “Borgo degli Dei e Corona degli Dei“, vi porteremo alla scoperta di due gioielli di questa affascinante area: il Borgo degli Dei e la Corona degli Dei.

Agerola, conosciuta come il balcone sulla Costiera Amalfitana, offre panorami mozzafiato e percorsi immersi nella storia e nella bellezza naturale. Il Borgo degli Dei e la Corona degli Dei rappresentano due delle attrazioni principali, ciascuna con la propria unicità e il proprio fascino, che attraggono visitatori da tutto il mondo alla ricerca di paesaggi sublimi e di un’atmosfera carica di storia e tradizione.

Attraverso questo articolo, esploreremo l’essenza di queste località, raccontando come esse si integrano perfettamente nel tessuto culturale e naturale di Agerola e come contribuiscono a rendere questa destinazione un luogo imperdibile per chi visita la Costiera Amalfitana. Preparatevi a immergervi in un viaggio attraverso il tempo e la bellezza, dove ogni angolo nasconde storie di terre antiche e panorami che incantano l’anima.

Scopriremo il Borgo degli Dei, un labirinto di stradine e architetture storiche che raccontano secoli di storia locale, dove ogni pietra e ogni angolo sembrano narrare storie di un tempo passato. Qui, l’atmosfera di tranquillità e il fascino rustico offrono un ritorno alle radici della vita agerolese, consentendo ai visitatori di assaporare la vita di un tempo lontano.

Parallelamente, esploreremo la Corona degli Dei, un percorso panoramico che incornicia la Costiera Amalfitana con viste spettacolari che si estendono dal mare cristallino alle montagne imponenti. Questo sentiero non è solo un’escursione fisica ma un viaggio emotivo che affascina e ispira, offrendo momenti di contemplazione e connessione con la natura incontaminata.

Scopri Agerola attraverso due percorsi incantevoli: la ‘Corona degli Dei’ e il ‘Borgo degli Dei’. Ognuno di questi itinerari offre un’esperienza unica che riflette la ricchezza culturale e naturale della Costiera Amalfitana, invitandoti a immergerti in un viaggio tra panorami mozzafiato e tesori storici.

La corona degli Dei

Partendo da piazza Paolo Capasso, il tuo viaggio inizia imboccando Via Casalone. Qui, una passeggiata in salita, tranquilla e leggera, ti accoglie con la bellezza dei suoi scorci mozzafiato e l’intensa luce del sole che filtra tra la vegetazione lussureggiante, riflettendosi sulle acque azzurre del mare. Il panorama si estende fino ai Faraglioni di Capri, offrendo viste indimenticabili dal Sentiero degli Dei.

Una tappa obbligata è nel punto dove la vista a strapiombo sul mare di Furore viene esaltata da un leggero soffio di aria profumata, descritto nelle note poetiche del maestro Esposito. Qui, clima e panorama si fondono, portandoti a immergerti nell’area verde del Parco Corona, un’oasi ideale per famiglie con aree giochi, picnic e sentieri alberati tra i castagneti.

Proseguendo la passeggiata, sarai accolto dal Fiore Inquietante, una scultura donata nel 1999 dal maestro Mario Persico, figura di spicco dell’arte contemporanea napoletana e nazionale. Il cammino ti condurrà anche alla visita di storici luoghi di culto come la Chiesa di San Lorenzo Martire, risalente al 1300, e la Chiesa di Tutti i Santi del XII secolo, dove potrai ammirare affreschi e tele d’epoca.

Il tuo itinerario si conclude nuovamente in piazza P. Capasso, dove potrai riflettere sulle bellezze naturali e artistiche incontrate lungo il cammino, arricchendo così la tua esperienza nella Costiera Amalfitana.

Questa passeggiata è un perfetto connubio tra natura e cultura, offrendo un’esperienza unica per tutti coloro che desiderano esplorare le meraviglie di questa storica area italiana.

Dopo aver esplorato la serenità e la bellezza naturale della ‘Corona degli Dei‘, il viaggio continua nel cuore storico di Agerola con il ‘Borgo degli Dei’, dove la storia e l’arte locale prendono vita.

Il borgo degli Dei

Situato a soli 200 metri dalla piazza dedicata al valoroso capitano Paolo Capasso, medaglia d’oro per le sue eroiche azioni durante la battaglia del Carso nella Prima Guerra Mondiale, il Palazzo Acampora rappresenta uno degli esemplari più significativi di architettura patrizia dell’alta Costiera Amalfitana. Edificato nella prima metà del XVIII secolo, il palazzo è stato la residenza della famiglia Acampora di Corfù per oltre duecento anni.

L’interno del palazzo rivela una corte suggestiva, da cui si dipanano viuzze e cortili che conservano l’antico fascino del borgo di Bomerano. Qui, ogni estate prende vita il Borgo del Pane, un evento gastronomico che fa parte dell’Agerola World Music Festival, offrendo ai visitatori un viaggio nel tempo tra i saperi degli artigiani locali e i sapori autentici delle produzioni tipiche.

A breve distanza dal palazzo, dirigendosi verso la piazza, si trova l’accesso a Via Pennino. Percorrendo questa stradina in discesa, ci si orienta verso il famoso Sentiero degli Dei. Questo percorso offre un’escursione indimenticabile fino a Positano per chi è equipaggiato di scarpe da trekking e bastoncini. Alternativamente, è possibile ammirare la maestosa parete rocciosa della Grotta del Biscotto e le storiche casette in grotta, un tempo rifugio di eremiti nel Medioevo, vicine alla Chiesa di Santa Barbara.

Concludendo il percorso a ritroso verso la piazza P. Capasso, si trova la Chiesa di San Matteo Apostolo, un edificio risalente al XVI secolo, che custodisce preziose opere d’arte, inclusi un crocifisso ligneo del XV secolo e una tela raffigurante il “Martirio di San Matteo” del XVII secolo, capolavori che narrano la ricca storia culturale e religiosa della regione.

Visita Bomerano per un’esperienza unica tra storia, cultura e natura inimitabili della Costiera Amalfitana.

La ‘Corona degli Dei‘ e il ‘Borgo degli Dei‘ sono più che semplici percorsi; sono narrazioni viventi di Agerola, che invitano a esplorare e apprezzare la fusione di natura, storia e arte. Visitare questi luoghi offre non solo una pausa dalla quotidianità, ma anche un arricchimento dello spirito, testimoniando il patrimonio unico della Costiera Amalfitana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *